Zerozerosèttete - daa pontina con ammore

Pubblicato il da Boosta Pazzesca

Zerozerosèttete - daa pontina con ammore

Ieri notte io, Sharon e Marusca volevamo anna' ao SPAZIO NOVESCENTO, ma ciavevamo tipo 11 euri 'n tre. C’avevamo più sordi a trediscianni, me sa.
Se 'nciai sordi, resti a casa e te guardi coll'amiche paa seiscentesima vorta SEGS AND DE SITI. Te vedi 'ste quattro cazzare che saa comannano a NIU IORC, e capisci che er lavoro dei sogni è solo pe chi è nato ricco o lontano dar Laurentino.
Qua 'a gente vengono solo pe sbajo o se je serve er voto all'elezioni, mica te citofonano pe mettite i sordi 'n mano.

Sona er citofono. Vado a risponne.
- EEE CIAO, SEMO 'A VENTISEIESIMA UNITA' DE 007. SENTI, CE SERVONO PISCHELLE. VE DAMO 'NA PIOTTA A POSA.
Sento 'na folata de vento, è Marusca che me leva er citofono, dice: - EEEE N'ATOMO CHE DEVO PARLA' CO L'AGGENTE – poi – VABBE' CIAVEMO 'N BUCHETTO, ARIVAMO.
- DAJE, STAMO AR BULEVARD DE VIA SAPORI.
Ce trucca a tutte compresa lei ner giro de sei minuti, cor risurtato de fa' lei sorca e me e Sharon, se possibbile, più buste de prima.
- A COSE, M'HANNO CITOFONATA. NUN SO SE ME SPIEGO, VOLEVANO POPO A ME.
- Ma stamo a casa mia.
- MEJO, VOR DI' CHE HANNO CHIESTO 'NDO STAVO. SCANZATEVE.

Scennemo a via Sapori. 'A TRUP so' tre cristiani 'n croce, co 'na microvideocamerina che gira in IPERACCADDI', me pare d'avella vista pure alla Romanina in offerta. Vabbe' che ormai co 'ste maghinette se sa, ce fai 'n firm.
Marusca se vede subbito che c’ha l’umirtà de chi sta alle prime armi:
- CIAO SO' A BOND GHERL. CHE DEVO FA'?
- TE CO 'STE ZINNE C’HAI TALENTO, BRAVA. TE FAMO FA' A VICECONTROFIGURA DAA BELLUCCIA, QUELLA CHE CIAVEVAMO S'E' SCASSATA ER NASO SBATTENNO SU QUELLA VERA. METTITE 'N FONNO ALLA STRADA, COSÌ SE VEDE MENO CHE 'NCE SOMIJI PE
GNENTE.

Io più che recita' me piace de sta' dietro a curiosa', allora me amico FRENK, lo staggista nientepagato PART TAIM der sottoaiutoreggista. Dice Frenk che 'a produzione de 007 se n'è ita ieri, ma siccome due tre controcampi so' venuti male, hanno lassato tutto 'n mano alla ventiseiesima unità. Unica raccomandazione: LEVATEVE DAR CENTRO CHE TRA MONTI, SAN PIETRO E NOMENTANO AMO FATTO 'N BAGNO DE SANGUE. ANNATE NAA ROMA VERA, QUELLA DE PERIFERIA, ALMENO SAA CAVAMO CO DU' SPICCI, POI AR MONTAGGIO METTEMO DUE CARTOLINE DIETRO E CIAONE POPO.
Indovina 'ndo j'è venuto 'n mente d'anna? Dai, è fascile.

- MA ER COPIONE QUAL E'? - grida Marusca da 'nfonno alla strada.
- ER COPIONE DE CHE? - je gridano ar megafono - NO, TE STAI LA' PER CASO CHE ASPETTI ER BUS, E ALL'IMPROVVISO TE FA ER PELO L'ANISTON MARTINS DE 007.
- GAJARDO! ALLORA MO' VIENE PURE DANIEL CREIG?
- COME NO, STA A VENI' POPO, GUARDA. NO, GIRAMO COR VICEAIUTO S
TANTMEN.
- E 'ndo sta? - chiedo a Frenk.
- MO' VIENE, M'HA SCRITTO CHE STA ‘N MAGHINA CO’ QUELLA DER TRUCCO E PARUCCO CHE È DE APRILIA.
Sur telefono doo staggista nientepagato arivano messaggetti 'n serie: STAMO A SUD DE ROMA, poi STAMO A MARCONI, poi CE STA TRAFFICO SU 'A COLOMBO, poi AMO FATTO ER BOTTO ALL'OBBELISCO, ARIVAMO EH.
Pare l'ISIS MINACCIA.
Pe fortuna er cinema è 'na cosa lenta, prima de gira' devi mette a posto 'na cifra de dettaji. Per esempio, pe sta' sicuri che Marusca se ricordi la posizione, hanno usato Sharon vicino come zeppetta, così s'arza due sordi pure lei.

Altra mezz’ora bona a aspetta', poi a Frenk j’ariva ‘n messaggio vocale de UOZZAP daa produzione:
MA ANCORA LA' STATE? ACCANNATE CHE CE COSTATE NA PIOTTA AR MINUTO.
Marusca che pe ste cose cià er RADAR, strilla che pare c’ha ‘n megafono:
- AOH, IO SE 'NME FATE LA SCENA MIA VE FACCIO CAUSA CHE 'A DEVO METTE NOO SCIOURIIIL.
Guardo Frenk supplichella. Loro se ne vanno, ma io me la devo accolla' perresto daa vita.
- VABBE'. VATTE A METTE VICINO ALLA ZEPPETTA.
- POSSO PURE DI' NA BATTUTA? CHENNESO, MOLTO LIETA M
R. BOND?
- VAI VAI.
Finarmente er fascino daa ripresa. Tutti zitti, MOTOREE, se parte.
Marusca se volta verso 'a cinepresa, apre 'a bocca, e 'n quer mentre passa 'a nova linea der 723 che la 'mpalla in pieno.
L'hanno inaugurato oggi, er 723. Pe qualche giorno piotterà puntualissimo, tempo 'na settimana e pure lui cor 776 lo vedremo solo a CHILLAVVISTO.
- STOOOOOOP. VABBE' DAI BUONA, GRAZIE A TUTTI.

Ce pagano, poco ma ce pagano. E già questa è ‘na bella storia da raccontare.
- Vabbe', sta scena me sa che la tajate eh? - dico all'amico mio Frenk.
- Questa? Perché l'altre?
- che stai a di' oh?
- Tiettela cica. Ciai presente i messicani che hanno pagato 'a produzione pe cambia' er copione e nun sembra' troppo stronzi? Ecco, i bulgari pure cianno dato 'na stecca pe fa' er finale arternativo daa versione che esce da loro.
- Quindi pe vedecce dovemo anna' n burgaria?
- Se ve ce montano. DAJE OH, DU'SPICCI VII SIETE ARZATI NO? BUTTALI VIA, DE 'STI TEMPI.

Se ne vanno tutti.
Poi, ner silenzio, se sente 'n rumore de bolide, de quelli der cimena. Ariva, ce passa ner mezzo, inchioda davanti a Sharon. Ma n'è n'ANISTON MARTINS. È tipo na GIAGUAR rossa co 'no sportello viola e n'antro giallo, co 'na coda de vorpe piazzata sull'antenna.
'Na maghina che conoscemo bene. Spesciarmente Sharon.
QUELLA DER MAGO EL RAFAEL.
- SARVE, SO' ER VICEAIUTO STANTMEN.
Daa Giaguar rotola fòri a truccatrice de Aprilia.
- AOH MA CHE SE NE SO' ANNATI?
- A Rafael, ma te 'n facevi er mago? – je domando.
- AMICA MIA, 'A VERA MAGGIA E' ARIVA' A FINE MESE. E LA' HO CAPITO CHE COME MAGO ERO 'NA PIPPA. MO' M'ARZO DU'LIRE COME VICEAIUTO STANTMEN.
Butta l'occhio verso Sharon. Lei nun sa che di'. Erano annati via 'nzieme, poi lei 'na settimana dopo è tornata senza de lui, e 'nciavemo mai avuto er fegato de chiedije che era successo.
- A SHA' MA NDO STAVI? T'HO CERCATA EH. POI ME SO' SCORDATO, MA T'HO CERCATA.
- E io qua stavo.
- VABBE' DAI. CHE E' PASSATO N'ANNO? AH DUE? E CHE SARA'. DAJE, MONTA. LASSAMOCE TUTTO ALLE SPALLE. CHE CIAVEMO DAVANTI A NOI?
- 'A pontina - dice Sharon.
- SPE'. METTO “SABBAUDIA” SUR TOMTOM.

Sgommano e partono all'orizzonte, direzione pontina, verso 'n domani mijore.
'A maggia der cimena 'n finale è questa: arivi 'na cifra lontano, senza manco mòvete da casa.

Ve stimo 'na cifra,
Boosta Pazzesca

er domani mijore

er domani mijore

Commenta il post

ZAZIE 03/17/2015 13:38

Bustì te ce vorebbe 'n monumento a cavallo

Baol 03/17/2015 13:22

Mi sono scompisciato