ER SEGRETO DER SUO SUCCESSO

Pubblicato il da Boosta Pazzesca

ER SEGRETO DER SUO SUCCESSO

Un pochetto de giorni fa stavo sur 776 pijato ar volo pe miracolo e zeppo deggente, co Marusca che me diceva ar telefono quanto sarebbe bello che pe er compleanno suo je facevo la festa a sorpresa.
- Ma scusa, che sorpresa è se maa chiedi te?
- EH, MA TE 'NTE PROCCUPA', IO SO FINGE.
Poi me sento tocca' su 'a spalla. È uno co lo zaino. C'ha l'occhi mori, i capelli mori, è alto, è fregno. N'attrezzo che er 776 nun l'ha mai visto manco quando sta ar deposito.
- Hola! Sientes, estoy a cerca' na casa que esta' da sti pizzos.
- Ma che sei spagnolo?
- Sierto! Habli 'o spagnolo pure te tambien?
- Io veramente me credevo de no.
Er pischello, de nome Gonzalo, nun sa 'ndo anna' manco co GUGOL MAPS. Ma purio, sarà che è sorco pe davero, me pare che manco er quartiere mio so riconosce più. Allora boh, scendo co lui e je do ‘na mano. Tempo cinque minuti, tra 'n indicazione e na geolocalizzazione, s'aritrovamo davanti a casa mia. Anvedi le volte, ‘a vita.
- Esto es l'indirizzo. Annamonos.
- 'Ndo vai? Mi'padre dorme. Ma chi te c'ha mannato qua, oh?
- Pablo dice que naa bicocca sua esta' n sofà pe fa' couch serfing. Tu conosci Pablo?
E 'o conosco sì. È quer cojone de mi'fratello Daniele. Quattr'anni fa se n'è ito 'n Spagna a cambia' vita, ma per ora ha cambiato giusto er nome. 'A crisi aveva pijato la stessa nave sua, e tutteddue alla dogana se la so' cavata co 'n certo stile.
Mi'padre pe fortuna è svejo. Butta per aria due sacchi de organico, dieci cartoni de tavernello, na piramide de giornali vecchi, e alla fine salta fori 'n divanetto coe molle. Faccio poggia' lo zaino a Gonzalo, poi moo porto appresso che mo’ me ricordo che quer giorno c'ho 'n colloquio importante.

- Aah, qui en italia se esta' na crema popo.
Gonzalo nun parla italiano, pe fortuna lo spagnolo se capisce bene. Dice che starà qua pochi giorni pee vacanze, epperò - Me gustarìa de resta' qua a vivece, senti que ponentino.
Cerco de non illuderlo troppo, porello. L'Italia ormai nun se vive più, je dico. Nun ce sta lavoro, semo pagati male, 'a gente la mattina invece che in ufficio vanno a còre ar parco.
- Estai a sfonna' na puerta aperta. Yo tambien ar paese mio tenevo las pezzas ar quadraros. Precario, entiendes?
E che no.
Quer giorno a Termini c'avevo er colloquio pe fa' l'annunciatrice dei treni alla stazione. Era richiesta 'a dizione, er titolo de studio, esperienze lavorative e conoscenza de EXEL. Tutti l'altri candidati ciavevano 'n curiculum da paura, e poi a conoscenze informatiche SO' MOLTO BRAVO A CAMPO MINATO. Io, che du' calcoli co EXEL li so fa', so' arivata ar colloquio finale.
Ariva 'na signora coi boccoli e 'na collana de massi che je spariscono tra 'e zinne. Me ciocca e dice:
- TE NO, ME SERVE UNO DE BELLA PRESENZA.
- Ma pe parla' ar megafono?
Manco m'arisponne, sta già da Gonzalo.
- AH, ERES SPAGNOLO? MA TE TRATTIENIS? SENTI, QUESTAS DOVEVA DA ESSE 'NA SOSTITUZIONES MATERNITÀ DE TIPO 5 MESES, PERÒ SECONDO ME POTEMO PURE FATTE RESTA' INDETERMINATOS. AH 'STA PRECARIETÀ CHEPPALLES, NUN TE PARE? POI L'ALTRA ME SA CHE MANCO JE VA PIÙ DE ANNUNCIA' LI TRENOS, L'HO VISTA IERI È 'NA BALLA. CAPACE JE S'È 'NGRASSATA PURE 'A VOSCE HA HA HA.
Er treno passa 'na vorta sola. A 'sta botta lo pija Gonzalo.
- Oh, bravo, nzomma ciai 'n lavoro. (La pijo co filosofia).
- Eh ma mica ce lo so si puedo acceptar, devo da pensa'.
- Ma che te pensi oh? Te fanno er contratto.
- Fuerse me fanno oferta mejore. Hai mirato mai.
Che ingenuo, penso mentre un tizio pelato esce da n'aggenzia viaggi e ce se para davanti:
- EEEE SCUSA MA TE SEI SPAGNOLO? AH BENE, SEI PURE 'N BER RAGAZZO. ME SERVE UNO CHE ME FA LA GUIDA TURISTICA A 'NA COMITIVA DE PAESANI TUA, QUELLO CHE CIAVEVO CIA' MAR DE GOLA. TE DO DUMILA PLEURI PE 4 GIORNATE, SE SO' POCHI TRATTAMO EH.

Ner giro de tre giorni che dorme sur divano da me, Gonzalo c'ha quattro lavori che lo vonno tutti a tempo indeterminato, 'na proposta de matrimonio, 'n offerta pe anna' a vive in un attico a campo de'fiori mentre che la padrona sta 'n florida a cura' er cane osteoporotico, e de affitto pagherebbe 30 euri spese incluse. C'ha pure mille punti simpatia CONAD e ventimila FANZ su 'a paggina feisbuc GONZALO SEI FREGNO, creata da una che l'ha cioccato mentre faceva 'o splendido a villa celimontana. Ah no 'spetta, i lavori so' cinque, perché Marusca appena l'ha visto m'ha detto de affittallo come regalo a sorpresa paa festa a sorpresa sua. Tanto paga Gerlando, e questa se sa, n'è 'na sorpresa.
Da quando ce sta Gonzalo, c'ho tipo seicento amiche in più su feisbuc.

ER SEGRETO DER SUO SUCCESSO

Su TUITTER invece, siccome che là so' intellettuali, se discute da 'n punto de vista più sosciopolitico:

quell'hashtag che nun poi fa' a meno de segui'

quell'hashtag che nun poi fa' a meno de segui'

C'avete presente quelle che hanno vinto MISSITALIA, oppure so' diventate modelle strapagate, o dive de n'antra galassia solo perché quer giorno tipo 'nciavevano gnente da fa' e hanno accompagnato le buste amiche loro a n'audizione?
Ecco, me sento l'amiche. Quelle amiche che poi restano sempre, 'nse perdono mai de vista, vent'anni dopo le intervistano e dicheno “aaah, me pare ieri che ciaveva le pezze ar quadraro”, ma se vede che je rode er culo pure se cianno 'na busta 'n faccia.
Insomma, inizio a pensa' cose de cui me vergogno, forse so' umana a pensalle, ma me vergogno.
Pure Gonzalo però, steso sur sofà, nun me pare 'sto ritratto daa feliscità.
- Sai Boo, yo forse me sa que rimango. Puedo arzamme svariate piotte aqui'.
Dev'esse stata 'na decisione sofferta, mortacci sua. - Ma che ciai, oh? Me pari triste.
- Ma sai... en final, n'era esto que volevo. Trabaji per vive, per sopravvive, ma el mi suegno è n'antro.
Se alza 'n piedi, me fa 'na mezza sfilata. - IO QUIERO DE FA' ER MODELLO. Que peccato, resterà un suegno, figurate chimmesefila.
Acapito Gonzalo, porello. Se vede che cor lavoro non ce sa fa'.
Ce lo sanno tutti, che pe fa' er modello, tocca anna' a Milano.
Quella sera sto su internet e tano la nota aggenzia de moda milanese ARBUSTI & DELLAMADONNA. Li contatto spacciannome pe Gonzalo, e me rispondono quasi subbito co na meil standard:
U̶è̶ ̶f̶i̶ö̶,̶ ̶t̶e̶l̶ ̶c̶h̶i̶ ̶u̶n̶ ̶a̶l̶t̶e̶r̶ ̶g̶a̶n̶a̶s̶s̶a̶ prego inviare cv dettagliato e una fotografia, avremo modo di valutare con molta attenzione la Sua candidatura.
Er curiculum nun ce l'ho. C'ho 'na foto sua. Quella che hanno messo ner gruppo fb GONZALO SEI FREGNO. Je l'allego e mando.
Tre secondi dopo me rispondono:
EH LA MADONNA, VIENI SUBITO. T'ABBIAMO GIA' PRENOTATO ITALO DI PRIMA CLASSE COSTOSISSIMA DE LUXE.
Svejo Gonzalo che sta a quattro de spade sur sofà. - Vie' n po' a vede'.
È 'a prima volta che m'arispondono a 'n curiculum. Alla fine, come pe tutte le cose, bisognava sape' er trucchetto.

'na settimana dopo, pare che Gonzalo non c'è mai stato. Er sofà è de novo pieno de robba, le seiscento amiche de feisbuc m'hanno disamicata una dietro l'altra appena Gonzalo ha salutato tutti dicendo che annava a milano a fa' er modello.
Pure Marusca m'ha mannato 'n messaggetto:

ER SEGRETO DER SUO SUCCESSO

Poi quando navigo, ogni tanto me appare er banner de Gonzalo testimonial daa nova campagna de DOLCE E INGABBIATO. Ce sta lui, bello, mezzo nudo, che prova a ciancica' n polpo crudo. Poi lo ributta a mare schifato. Se vede che è ‘n polpo sintetico, vai a sape’.

So' contenta per lui. In finale, pe svolta' davero, l'apparenze nun bastano, ce vole tigna.
O perlomeno qualcuno che taa presta.

Ve stimo 'na cifra,
Boosta Pazzesca

Commenta il post

berenice 04/21/2015 11:07

So capitata pe caso e me sei piaciuta. Ma sei na donna pe davero o sai finge bene pure tu?

Boosta Pazzesca 04/26/2015 18:44

hahahahahaha so' na busta pe davero :)

Baol 03/31/2015 11:02

"'A crisi aveva pijato la stessa nave sua, e tutteddue alla dogana se la so' cavata co 'n certo stile."

Da applausi ;)

marina sciarpetta 03/24/2015 15:26

Ahahaha, Boostarè c'hai ragione nun se so' mai visti sti fighi sur 776, però adesso c'hanno messo pure er 729, visto mai?