'A BOOSTA DER CORE DE FINE 2014

Pubblicato il da Boosta Pazzesca

'A BOOSTA DER CORE DE FINE 2014

A CIAMBELLONI DE QUINOA che se legge chinoa,

OGGI NUMERO SPESCIALISSIMO DAA BOOSTA DER CORE. TUTTI L'ARETRATI DE NOVEMBRE E DICEMBRE USCITI SUR GARANTISTA DER VENERDI', 'N COLOSSO DE ROBBA CHE LèVATE.

ORDINATE DIRETTAMENTE TRE QUATTRO TRAMEZZINI PERCHE' UNO SOLO LO FINITE PRIMA, IO V'AVVERTO EH.

V'accanno che 'a lettura è lunga, ma ora stamo finarmente a paro.

SE VOLETE ESSE PUBBLICATI SUR GARANTISTA SCRIVETE A boostapazzesca@gmail.com O LASSATE UN MESSAGGIO PRIVATO SU'A PAGGINA FB MIA.

Ve stimo 'na cifra,
Boosta Pazzesca

(24 ottobre dumilaquattordisci)

Cara Boosta, prima de tutto te volevo ringrazià. So’ sempre quella che c’ha l’omo superintellettuale artista che è contrario aa sessualità e subblima er sesso nell’arte. M’avevi conzijato de travestimme da crosta antica co’ tanto de cornice e te devo di’ che ha funzionato. Me so’ vestita da tela der Pinturicchio, ho pure inserito naa cornice de ciliegio l’effetto tarlatura. Vedessi che robba. L’omo mio s’è sentito parecchio stimolato e quarcosina avemo combinato. Te ringrazio tanto tanto, ma t’aricordo che, siccome lui vive in un’antra reggione e c’ha probblemi vari, se vedemio solo ‘na vorta ogni quattro o cinque mesi, motivo per cui a me me piascerebbe de trarre er massimo godimento posibbile ogni vorta che famo robba. E 'nvece no, perché c’ho ‘n problemino pure io. Te spiego: mentre che stamo a fa’ quer poco de sesso che je riesce, io me assento mentalmente, ner senso che se vede chiaramente che so’ poco partecipe, che sto a pensà a quarcos'artro. Pare incredibbile, ma ‘a verità è che so’ parecchio subblimatrice e intellettuale pure io. Le esperienze me piasce vivermele solo naa mente, se no me pare che nun ce so’ state: mentre famo sesso, invece de vive’ appieno er momento concreto, me metto a fantasticà su de lui (no su ‘n antro!!! Su de lui!) Mò, dico io, capisco fantasticà de lui mentre nun ce sta, che me devo toccà sola sola... Ma quann'è co’ me, n’è tanto normale che manco m’accorgo de quello che famo perché sto troppo impegnata a famme 'e fantasie mie su de lui ner cervello. Già è successo che lui me disce quarcosa, io me ‘ncazzo e je dico: “Zitto, nun rompe che te sto a pensa'”. L'urtima vorta però, vedendome
assente, m'ha chiesto: “Ma che gnente gnente sei ‘nnamorata de ‘n artro?” (Vabbè, lui è de Torino e moo dice co’ altre parole, ma se semo capiti uguale).
Aiuteme, Boo, che me conziji? Come posso fa’ pe’ mantenemme ancorata aa realtà presente?

EFFEDINA

Effedi', (a parte che me so' ammazzata dae risate), capita spesso de ama' due persone. Quella nei pensieri tua è 'a persona giusta e te conosce tutta quanta mejo de te. Quella che ciai davanti invece, per amore suo, finisce che te metti 'na cornicetta mentre ce fai robba e la 'ncontri 'na vorta ogni morte de papa emerito. Mo' ste due persone no, quando se 'ncontrano, che se dicono? Poésse che parleranno de te, e allora uno de loro finalmente capirà cosa te piace pe davero e cosa pe’ finta. Ma pe fallo capita', tocca che li presenti te. Tanto uno non esiste, é difficile che finisce a cortellate.

(31 ottobre dumilaquattordisci)

Cara Boosta Pazzesca,
so' n pischello di 22 anni e sto con una più grande di me. Ma no tanto eh, c'ha 26 anni. Ci siamo conosciuti all'università e adesso dopo 2 anni pensiamo di convivere. Però lei ha tipo questa ossessione per musica che non mi piace, in macchina c'ha sempre su 'sti cd di musica antica che mi fa venire il mal di testa solo al pensiero. Come farò a casa? Posso dirle ogni volta di mettersi le cuffiette? Non poteva avere dei gusti normali e semplici come tutti? Cioè le piace roba colta: Battisti, Baglioni, 'ste cose così. A me per esempio piace Ligabue, Fedez e i Modà.

Gerry

Eh Gerry mio, che te devo di', capita. È la vita. A mi'padre peresempio je piace Mimmo Locasciulli. E sai che c'è? È ita 'na cifra mejo a me che a voi due messi 'nzieme.

Ciao Boo, non so se tu puoi aiutarmi ma ho un fastidioso prurito alle mano quanno che vedo quarcheduno che me fa incazzare. Hai suggerimenti pratici per risolvere questo annoso problema che non mi permette di interagire con dolcezza e sentimento? Grazie, tua

ww

Avoja! Devi da passa' ar sadomaso, così te poi incazza' quanto te pare.

Cara Boosta, nun riconosco più l'omo che ho sposato ormai 5 anni fa. Gnente più weekendss in giro per sagre e mercatini, a letto come provo ad avvicinamme s'è già abbioccato. Manco a di' che annamo più a core i 16 km quotidiani di una volta! Ma cosa è successo?

ISA

Taa butto là: ma poésse che é stanco?

Carissima boosta, l'ho conosciuto ad una festa e da quella sera me lo ritrovo ogni giorno sotto casa quando torno dal lavoro. Però io l'indirizzo mio mica gliel'avevo dato. Vabbè, se sarà informato. Me manna sempre sms e uozzap tipo buongiorno buonasera buon pranzo dove vai con chi sei, e poi mi fa i squilletti anonimi che lo so che è lui perché arivano sempre dopo i sms, e a volte io rispondo ar telefono e lo sento che respira dall'altra parte, che caruccio che vole senti' a vosce mia.
Però mi'zia m'ha fatto pure nota' che è diventato un mio seguace su facebook e a me questo nun me sta bene pe gnente. Ma chiedime l'amicizia no? Manco fossi 'no STOLKER.

Sturbata '89

Ma STOLKER de che, te sta a batte i pezzi a piccoli passi. Te lamenti mo'? Aspetta quando te inizia a invita' a gioca' a CHENDI CRASH, poi ne riparlamio.

Cara boosta, so' feliscemente sposata e innamorata. Non ci sono corna all'orizzonte (in passato sì, ma è robba superata) e pure cor sesso nun ce lamentamo, anzi.
E che te scrivo a fa'?

MARGHERITA

Eh. Mo' lo chiedo purio all'amiche der Garantista, 'a prima che lo capisce manna 'n messaggetto all'altra, ochei?

(7 novembre dumilaquattordisci)

carissima boosta,
aiutame che qua è un casino che seconno me non è mai successa a nisuno 'na cosa der genere. allora c'è questo mio caro amico che finora era un amico e adesso mi ritrovo a pensare sempre a lui. insomma me so' presa 'na cotta e tutti dicono che gli piaccio e in effetti 'sta cosa l'ho notata pure io. però stamo sempre come du' scemi a ride e scherza' e nisuno fa gnente.
cosa posso fa' per spingerlo a fare il primo passo che io c'ho paura che poi che ne so perdo l'amicizia se putacaso va male?

AnnaBeLLa

Amo' fammece pensa', è tarmente nòva 'sta cosa che una se innamora del caro amico suo, che ancora me devo ripija' all'idea.

Bella Boo, abbiamo litigato in chat. lui ha cambiato status su facebook, e ha messo che sta in una "relazione complicata". io allora ho messo che sono "single". lui mi ha cancellata, e allora io l'ho bloccato su skype. secondo te adesso qual è la prossima mossa? io penso che vado di là e je meno.

Mariapia

Slòggate daa vita virtuale, abbraccia 'a vita reale, e se lui non è d'accordo slogaje er tunnel carpale.

Cara Boosta Pazzesca, con Lara sarebbe tutto perfetto: lei è meravigliosa, sexy, dolce. Facciamo sesso due tre volte a settimana e ogni volta è una roba mitica. Io sono innamorato come un pazzo, ma ho paura di perderla perché quando abbiamo iniziato a frequentarci, ad aprile, eravamo d'accordo che fossimo soltanto "friends with benefits", e a me stava benissimo.
Ora però vorrei anche andare al cinema, uscire a cena, conoscere i suoi amici e frequentarla al di fuori del letto. Vorrei proprio starci insieme, entrare un po' nella friend zone, senza ovviamente perdere il nostro fantastico sesso. Perché proprio a me? Non poteva rimanere soltanto la mia scopamica?

Super Walerio

Ma scusa, me fai tanto l'omo moderno e poi me te perdi così? Avete messo dei paletti, quelli der letto. E allora dar letto nun se esce. Voi vede' n firm? Too scarichi e too vedi a letto co lei. Voi cena'? Chiama er pizza express e vaa magnate a letto. Voi conosce l'amici sua? Fate 'n piggiama party. È così che ce se fanno l'amichi novi. Figurate li scopamichi.

A Boo senti, io e l'omo mio semo iti 'n fissa cor BONDAGG e così lui m'ha legata bene bene dappertutto co' lo spago che c'aveva in casa. Nun me posso move e nemmanco parla', ma de piascere ne sto a prova' pochetto e me scappa pure la pipì. Nun è che me sta a sfuggi' er mistero der sommo piascere?

<3Confusa

Mah, è 'na vita de misteri. A me per esempio me sfugge come fai a scrive legata.

(14 novembre dumilaquattordisci)

Ciao boo, c’ho quindici anni e nessun problema de core. Er problema è mi’madre, che se crede ancora ‘na regazzetta e invece de pensa’ a sistemasse se fa le storielle. L’urtimo era ‘sto chitarista sfigato che pe’ carità caruccio gentile ma c’hai 52 anni ancora che te giri a sona’ pe’ i locali pe’ du’ bire pure annacquate ma io boh. Prima ancora c’era stato er grande regista che ha girato 3 corti e fa il cassiere part time ar conad, e l’anno scorso n’artro che lavora a ‘na trattoria sulla tuscolana e se crede MASTROSCEF. Cioè io dico ok, rifatte ‘na vita che sei ancora giovane e sei divorziata da mo’, ma co’ uomini così che prospettive c’ha? Io je parlo ma lei gnente nun capisce e nun vole capi’ che lo faccio pe’ er bene suo. Te che me suggerisci?

Crezi Daimond

Amo’, ‘na cosa è fasse 'na vita, n'antra è rifassela. Quando te la rifai, che non sempre t'è annata bene, costruisci co’ quello che t'aritrovi. Te invece, che ancora te la devi fa', pensa a studia’ e anna' sempre bene a scòla, così a diciott’anni te ne vai de casa e lasci tu'madre libera de fasse l'affari sua.

A Boo, io gliel'avevo detto chiaro e tondo dall'inizio: vengo a vivere con te, ma in nessun modo ti devi portare il lavoro a casa, perché rovinerebbe il nostro rapporto. Lui non mi ha dato retta, pur sapendo che venivo da una precedente esperienza che mi aveva nauseata. E almeno quello di prima faceva il pizzaiolo, questo torna dal caseificio e si mette a fare la mozzarella di bufala sul tavolo di cucina. Non so che fare, mi sembra di soffocare.

Io o Lui

Amo' te capisco, in questi casi te s'annebbia er cervello, te sembra che te manca l'aria e non sai più che cosa fare. Però poteva anna’ peggio: pensa se faceva er gorgonzola.

Mi'marito nun sa manco coce n'ovo sodo, nun conosce l'esistenza der portabiancheria e difatti lassa pedalini e mutanne in giro e ogni giorno, dopo la doccia, er bagno è allagato manco fossero le cascate der niagara. Dove ho sbagliato? Pe’ fortuna ce penso io a preparaje i vestiti 'a sera prima e a sistemaje le cose de lavoro, a portallo dar barbiere 'na vorta ar mese e a ricordarje de pija' e medicine. Pensa che je devo di' pure quann'è er compleanno de su'madre, de su fijo, e pure er suo.
Devo sta’ via tre mesi pe’ lavoro, ma c’ho l’anzia che lui da solo gna fa. Devo rinunciare ar lavoro?
Te abbascio,

Delia S.

No amo', come certi omini c'ha solo bisogno de esse indirizzato. Lassaje 'n bijettino co’ tutte le coordinate pe anna' a mori' ammazzato.

(21 novembre dumilaquattordisci)

Ho 33 anni e sono sempre stata fidanzata: con Carlo dai 13 ai 17, con Michele dai 18 ai 26, e infine con Sauro fino a st'estate. Vorrei soltanto storie leggere, una botta e via, per capirci. Una cosa al volo nel parcheggio della discoteca, una serata carina ma senza strascichi, un po' di sano divertimento senza impegno. Invece incontro soltanto accolli che si innamorano perdutamente di me, vogliono sposarmi, avere dei bambini, invecchiare insieme. Uno ha addirittura deciso di lasciare la moglie dopo che mi conosceva da un'ora. Dove sono finiti tutti gli stronzi che fanno piangere le mie amiche?

Biondina

So' sempre loro. Solo che mentre stavi a pensa' ai fatti tua, loro castigavano l'amiche tua, che a 'na certa però se so' sposate e allora questi, che se so' pure stempiati ner frattempo, nun sanno più che fa' e quindi se vonno sposa' pure loro ma se la pijano 'n saccoccia perché trovano te che mo' te voi diverti'. Nun se ne esce te giuro, ma pure te, che te presenti mo', c'hai messo der tuo eh?


Carissima Boosta Pazzesca, chiacchierando con un'amica ho capito che il mio matrimonio è in pericolo! Lei mi ha detto che è importante trascorrere del tempo di qualità all'interno della coppia. Io però mica ho capito, e mi sa che non lo faccio. Che vor di'? Er sabato annamo sempre a fa' la spesa da Panorama, va bene uguale?

Titti '69

Poésse, ma stai 'n campana. La qualità se paga, e da OSCIAN potrebbero essice dell'offerte mijori.

Cara Boosta, talvolta il “no” di una donna equivale a un “sì”, ma quasi sempre vor di’ NUN T’AZZARDA’. Se invece, avvinghiati l'uno all'altra, le sussurro qualcosa e lei mi risponde “mi fa male un piede”, cosa vuol dire?

INCERTO

Che ce stai te sopra.

Credevo di vivere in una famiglia illuminata, che sapesse vedere oltre le apparenze e che soprattutto non avesse il pregiudizio pronto, sempre in tasca. così, dopo essermi tormentato a lungo, ieri a pranzo ho preso coraggio e, con serenità, ho annunciato ai miei genitori che volevo fare CAMING AUT. A mamma è caduto di mano il bicchiere, e papà ha detto, testuali parole: "aoh, già sei frocio e vabbè, mo' che altro è 'sta cazzata?"
Boosta cara, illuminami con un raggio di speranza almeno tu.

Fiordaliso

Ma sai Fiordali', in Italia le cose ce mettono 'n par de anni luce, poi però arivano. Er governo peresempio mette mo' i gay in regola perché ha capito che 'a società è cambiata. Ecco, tu'madre e tu'padre so' 'a società: so' cambiati, sanno tutto, però tocca dijelo n'antra volta piano piano, e falli sede' comodi comodi, prima.

(28 novembre 2014)

Cara Boosta,
Il fidanzato mio me vole sposa'. Dice che ormai stamo 'nsieme da 9 anni e mica se po' più anna' avanti così. I genitori sua se l'aspettano. 'A bisnonna ce tiene perché nun vo' stira' prima de ciocca' er bisnipote all'altare. 'O zio prete pure spigne che arisorvemo.
Io però me vojo senti' ancora libera. Che fare?

Leonessa

Apparte che come fai a nun fatte travorge dall'entusiasmo de motivazzioni così romantiche, falli contenti Leone', tanto mo' vanno tutti all'arberi pizzuti. È libbero solo chi se sente de esserlo. Mi'padre, 'a prima notte de nozze, disse: “Torno tra 'n par d'ore”. Mi' madre sbroccò: “Ma che fai, m'hai sposata e ora esci?” e lui j'arispose: “Aoh, n'anello m'hai infilato, mica 'n collare”.

Ho trediscianni, lui co me è simpatico e gentile. Poésse che er padre daa mia compagna de scola s'è innamorata de me?

Myryam

Ma vedi d'annattene.

Cara Boosta, con l'età arriva il disincanto. Credevo di essere invincibile, un supereroe come quello di quel film di qualche anno fa che non mi ricordo il titolo con quell'attore moro che adesso mi sfugge, invece sono uno come tanti altri come il protagonista di quell'altro bel film che lui non mi ricordo bene cosa faceva, e nemmeno bene chi era, però era di un'intensità particolare. Forse col tempo riuscirò ad accettarlo, ma nel frattempo resto sospeso nel vuoto come un personaggio di lui, sì, insomma quello lì, il grande autore teatrale.

GILBERTO

A Gilbe', accetta la vita naa sua totalità. Con l'età, oltre ar disincanto, ariva pure er rincojonimento: ma co quello me pare che ce convivi da paura.

A Boo, senti qua. Per Carolina ho rinunciato alle uscite a sfascio coll' amici, alla disco a rimorchio, pure a 'e pasticche naa pignacolata. Però io popo 'nce riesco, a rinuncia' alle ammucchiate. Che ce posso fa'? Ho provato a spiegaje che nun vargono come corna, ma lei oh s'è incazzata, la dovevi vede'. Come spiegare? Ciao.

OpenMind

Mah, che te devo da di'. Hai rinunciato a 'na cifra de cose per lei, tranne che n'hai rinunciato ad esse stronzo, e questa se lamenta pure. Che voi fa'. Noi donne dee vorte semo incontentabbili.

Ancora giovane, moro (quel pizzico di sale e pepe che non guasta), occhi profondi, fisico che aregge, mi ritrovo così, single, quasi per caso.

TITO

A Tito, er caso non esiste. Ciai 'na #dialettica che ‘e donne te cadono ai piedi. Er probblema è che, finché 'nte ne vai, se fingono morte.

(5 dicembre dumilaquattordisci)

Buongiorno Boo, mi sono innamorata di un hipster. Anzi, me ce so' proprio fidanzata. L'artra mattina s'è mezzo sbruciacchiato la barba preparando il caffè (che omo, oh) e dunque si è rasato. Manco li baffi s'è lassato. Quanno me so' arzata nun l'ho riconosciuto subito e j'ho menato, poi ho capito che era lui e allora j'ho menato e strillato.
A me nun me piace senza barba. Adoro dormicce, su 'a barba sua. Che faccio 'sto mese mentre che je ricresce?

Veronika.

Boh, prova co 'na balla de fieno. Tanto 'ste mode so' n pizzico, te arzi domani, te levi le pajuzze dai capelli e scopri che mo' fa tendenza esse belli lisci.

Carissima Boosta Pazzesca,
io mi ti immagino un po’ come ‘na Babba Natala, solo co’ a boosta in testa invece der cappello e daa barba. C’avrebbi dunque ‘na richiesta pe’ te: me faresti trova’ sotto l’arbero Elio Germano? Me piasce tantissimo <3
Grazie Booo!

Gu

Tutto fatto amo'. L'arbero però famo quello sotto casa sua. Te citofona e dije che te manno io. Se pure lui te manna da quarche parte stai scialla, natale è periodo de spedizioni.

L'amichemie me l'avevano detto che n'era cosa, ma lui me attizza. E mo'? E mo' te chiedo conzijo. Lui è uno studente fuorisede, stamo un po' insieme. Il problema è: se m'inviti a cena a casa tua, e lassamo popo perde quanto cucini male, perché ME DEVO LAVA' DA SOLA ER PIATTO E LE POSATE DOPO AVE' MAGNATO? Scusa, io so' cresciuta in una famiglia che mi ama, e i piatti li lava mi'madre.

Francesca Romana

A Francescaroma’, 'sta società core veloce, e te scombina e certezze. Mo’ te pare strano n’omo che te prepara 'a cena e te chiede‘na mano a puli’, ma 'nte preoccupa’ che quanno te sposerai s'arisorverà tutto, e nun te sembrerà più tanto strano fare tutto te.

E niente, a Boo, te legge 'na cifra de gente, hai visto mai che me se pija quarcuno.

Thefinalcountdown

E gnente caunda', me legge 'na cifra de gente, ma me sa che a vorte sartano le righe.

A Boo senti, ho conosciuto questo su Badoo che mi s’è accollato e vuole uscire con me a ogni costo, ma io non sono sicura. Allora al posto mio ho mandato mia sorella gemella che semo tali e quali, solo che lei è quella scema e io quella inteliggente, così pe tasta' er tereno e famme un report de quelli dettajati. Pare popo che è na persona dorce e spesciale, er probblema è che mo' mi'sorella nun se leva de mezzo. Che fare?

Omozygotyna90

A Omozygocosa, siete tarmente indistinguevoli che te confondi pure te. Me sa che quella inteliggente è lei, e 'a scema sei te. Però da lontano uno se po’ pure confonne, eh.

(12 dicembre dumilaquattordisci)

Boosta carissima, tu che sei donna hai la soluzione. La mia ragazza ogni tre per due telefona a sua mamma, je chiede pure quanto zucchero mette ner caffè quanno stamo ar bar. Prima di comprare un vestito deve consultarla. Però devo ammettere che la signora ci prende quasi su tutto.
Insomma ti scrivo perché sto in ansia che ho chiesto a Mirella di sposarmi e stiamo aspettando tutti e due cosa risponderà sua mamma.

Legolas

Vabbe' a Légolase, ma ormai er rapporto è decollato, vedrai che dice de sì. Però fai tesoro dell'esperienza e quanno 'n giorno decidete de fa' n fijo, magari assicurate che 'n camera vostra 'nce sta campo.

Boostare', non ci sarebbe niente di male nel nostro rapporto: io la amo, la stimo e la rispetto. Il problema è suo fratello, campioncino supermedi zona Quadraro. Ogni volta che la sera riaccompagno a casa lei, trovo suo fratello giù in strada, che non manca di farmi notare che gli sto sulle scatole. Poi lei mi vede gonfio in faccia e dice che se continuo a fare a botte mi lascerà. Non voglio lasciarla, ma neanche trasferirmi al maxillofacciale del San Giovanni. Aiuto!

Cerchiato

A Cerchiato, la coppia pe funziona' serve che arcune cose se dicono e altre no. Per esempio, 'a prossima vorta che la riaccompagni, quei due amichi grossi co 'e spranghe nei pressi der portone suo che vegliano su a faccia tua, dije che so' amichi der liceo e che dovete fa' ‘na rimpatriata.

Sposata da vent'anni, tre figli adolescenti, mi ritrovo ad essere gelosa della sorella di mio marito, che ha la mia stessa età (43) e vive leggera leggera: oggi un fidanzato nuovo, domani un mese in India, entro fine anno (a sorpresa!) una seconda laurea. Ovviamente è molto bella, e tutti la adorano, è sempre sorridente e meravigliosa, nel suo lavoro è una scheggia e fa pure volontariato. Boosta, da te vorrei una parola buona, un sostegno, un appiglio per affrontare le festività natalizie in famiglia senza farmi venire il sangue amaro. Mentre lei sminuirà (è modesta) il fantastico libro di fotografie che le hanno appena pubblicato, io sorriderò in un angolo della stanza, sperando di aver almeno indovinato la pettinatura giusta. Grazie.

Cosetta

A Cosetta, fanno tutti i gaggi ma però poi a Natale tornano a casa e se magnano li gnocchi tua che so' i più boni. Quando state a tavola, usa er metodo BOCCONOTTI CINZIA: chiedije alla sorella de tu'marito come li fa lei, i gnocchi. Se dirà “con le mani” hai vinto te senza di'altro, e lo leggerai nee palle dell'occhi de tutti l'omini seduti a tavola.

(19 dicembre dumilaquattordisci)

A Boo, per l'anno nuovo vorrei Fedez. Te che sei ammanicata me potrebbi pure da' 'na mano eh.

SCIANÈL

Avoja, 'ndo la voi ' n faccia?

Cara Boosta, l'altra sera non avevo niente da fare e così sono andato a curiosare sul profilo facebook della mia ex. Che male c'è? Lei sempre la solita, co' tutte le foto sexy e il trucco accurato. Non ho resistito: ho creato un account con un altro nome e l'ho corteggiata con messaggi tutti i giorni, senza svelare chi sono. Ora però mi piace di nuovo, e anche lei sembra molto interessata. Vuole conoscermi di persona. Come faccio?

mister Xy

Fai n'appuntamento ar buio e prega er signore che n'accende mai 'a luce.

Stavo per sposarla, e ho scoperto l'irreparabile: non è laureata! Ma ti pare? Nel 2014!!

Manzo N.

Te invece sei 'no scienziato, e magari manco ciai la cresima.

Ciao Boosta Pazzesca! Fino a un momento fa ero feliscissima: so' incinta, er fidanzato mio è presissimo da 'sta cosa der pupo e tutti li parenti che telefonano e mandeno regali e soldi! Purtroppo c'è chi guasta la festa, tipo mi'madre che m'ha detto robbe inquietanti tipo che nun posso beve manco 'n friccico de vino, nun posso magna' er prosciutto e poi questa che senti che buggia NUN ME POSSO FA' A TINTA. E manco er tatuaggio. Secondo te perché mi dice 'ste cose qua?

PattyLaBell

Macchenneso. A questa j'è partita 'a brocca, ma poi je passa. Voi vede' che dopo che hai sfornato er pupo te dice che invece poi fa' tutto?

Boo còri còri, 'a donna mia m'ha lassato! E mo' che ce faccio coi bijetti de Giggi D'alessio che je regalavo pe Natale?

NUNZIO

C'hai fatto già abbastanza, certe cose 'n capitano mai pe caso.

Va bene l'albero con le palle leopardate, il presepe coi lego e pure i regali ironici. Posso concedere che a tavola ci sia una, ma UNA portata alternativa. Altrimenti mica è Natale, è una cena come le altre. La mia compagna ha acquistato un servizio di piatti con i Simpson declinati in tema natalizio. Mi sono sembrati carini, un po' infantili, poi mi ha detto che erano per la cena del 24. È una settimana che litighiamo. Lei non capisce: non voglio coprirmi di ridicolo con la famiglia. Dice che i Simpson sono divertenti, e io noioso. Ho ragione io, ma ora penso che lei si sia stufata di me, che abbia un amante e voglia umiliarmi davanti a mia madre la sera del Santo Natale.

ALBERTO20

Vabbe' oh, in finale hai detto che 'na portata alternativa va bene no? Allora pijate 'ste corna e ciucciate er carzino. E auguri de Santo Natale a chi 'ncià manco er tavolo pe mettice la tovaja.

Commenta il post