ER SAPORE DAA VITTORIA

Pubblicato il da boostapazzesca

grandine

Er mare meno blu, l'ombrelloni aumentati de du’ euri, ‘a cellulite che avanza ma er tanga che nun aretra, so' questi i probblemi seri. Avecceli.
Invece siccome io sto ar verde, Marusca parte er primo d'agosto co Gerlando e Sharon sta nun se sa dove co EL RAFAEL, tocca 'nventasse quarcosa se nun voi fa' a colla ar Laurentino Pittrentotto.

Finora l'amo sfangata perché Marusca c'ha 'e chiavi der terazzo condominiale suo. Se piazzamo là cor BICHINI e 'a piscinella gonfiabbile, e ciao core.
Er probblema è che l'urtima vorta 'a piscinella saa semo scordata su, e er giorno dopo ar posto suo amo trovato ‘na BIG BABOL blu de tre metri sur pavimento.
A grattachecca 'nvece, come ar solito, ariva de pomeriggio: 'na grandinata de quelle cafone, che raccattamo tutto e scappamo via de corsa prima de resta' offese.

‘Na vorta all'asciutto, Marusca m'allunga er telefono mio che naa confusione l'aveva preso lei.
-Teh, ciocca qua. Ce sta 'n messaggetto. 

CALDO? NOJA? MA VIE’ DA NOI! Ritiro domani all'esclusivo
GRAND HOTEL PEZZA DAL 1998
KM 21 E TRE VIA DE CASAL BOCCONE
SESSIONE DI TIM BUILDING PER DIVERTIRSI INSIEME, AFFIATARSI
E SALIRE DI GRADUATORIA NELL’AGGENZIA INTERINALA!

IN PALIO 0,8 POSTI DA ASSISTENTE STAGGISTA SENZA PORTAFOJO COSTUMER CHER.
10 EURI PRANZO AR SACCO O VENITE GIA' MAGNATI ('A CUCINA E' CHIUSA)
responne' se tu vie' a: AGGENZIA INTERINALE “DA TINA” datinatuttominuscolo@interinalo.it

J'ho già risposto – dice Marusca - ho scritto che portavi n'amica. Armeno se levamo da ‘sto callo.
-Quindi annamo?
-AVOJA. LAVORO E GRADUATORIA, CHE TE FANNO SCHIFO?
-E tu?
-Li carciatori.
-Eh?
-VABBE' È N RITIRO, CE STARANNO LI CARCIATORI NO?

L'aggenzia interinale DA TINA se chiama così perché prima era 'na pizzeria ar tajo 'na cifra bona.
Poi uno ha rilevato l'attività, c'ha fatto l'aggenzia e ha lassato tutto come stava. Insegna, bijetti da visita, telefono, aredamenti, così risparmiava e sfruttava 'a popolarità der locale.
Io carcola er colloquio l'ho fatto seduta ar bancone, è ito più o meno così:

interinale

Te ce scherzi, ma loro così c’hanno svortato eh.
A sera, prima de anna' ar ritiro, so' n po' perplessa.
TIM BILDING più o meno amo capito che se divertimo e dovemo affiatacce, ma COSTUMER CHER pe me è arabo.
Marusca m'ha detto de veni' 'n costume, che de sicuro c'entra quarcosa.
Cerco COSTUMER CHER su GUGOL e esce fori questo: 

cher3

e gnente, tocca anna' n costume pe davero allora.

Er mattino dopo, arivamo nun se sa come a Casal Boccone, che se lo cerchi su GUGOL MAPS te risponne: MA PERCHE' CE VOI ANNA’?
Ovviamente, ar GRAND HOTEL PEZZA dal 1998 che cia' li buchi pure nella HALL, 'n costume ce stamo solo noi.
Tutti l'artri iscritti all'aggenzia DA TINA cianno abbitucci de lino e BIRCHESTOCK. Spizzano schifati me e Marusca, fanno li splendidi che metà so' laureati, l'altra metà MASTERIZZATI, e se fomentano tra de loro che co 'sto ritiro sargono de grado, così ar prossimo lavoro
OH, A 'STA BOTTA QUANNO ME CHIAMANO PE ANNA’ AR CALL CENTER, FACCIO ER SUPERVÀISORE.
Li cervelli nun so' fuggiti all'estero. Se so' solo ritirati a Casal Boccone.
Mentre che er sole a picco scioje li restanti neuroni daa cricca, manzo manzo cor giornale sottobraccio e 'a ciavatta ar piede ariva er GURU, quello che 'n altri contesti, tipo alla proloco de Nettuno, chiamano sempre er capoanimatore.
Er GURU se chiama Ettore, anni de esperienza maturati all'ISEF, orgojosamente prof de educazione fisica ar liceo claudio bajoni de Ostia o 'na cosa simile, a nostra completa disposizione datosi che 'a scola è finita e deve arotonda'.
-          ALLORA RIGA', L'INTESA E' TUTTO. SEMO QUA PE CEMENTASSE TRA DE NOI E FA' SQUADRA, DICO BENE?
-         DICI BENE, risponnemo noi tutti fomentati.

-        ALLORA CEMENTATEVE E FATE 'E SQUADRE. A ME ME TROVATE SOTTO QUER PINO, MENO ME CHIAMATE MEJO E' CHE VOJO STA' TRANQUILLO, SCUSATE E' STATA ‘NA SETTIMANA DER CAZZO.
Ce molla là co 'e pettorine, e s'organizzamo.
MASTERIZZATI e laureati se mettono d'accordo, 'n breve se formano tre squadre: i rossi, i verdi e le smutandate che semo io e Marusca, senza laurea, senza master e senza pettorina. In BICHINI, tipo du’ veline.
Parte ‘na giostra de prove impegnative, io e Marusca provamo a cementa' ma se vede che nun semo allenate.
A prima prova ce pijano a gavettoni, 'a seconna abbuscamo a schiacciasette, 'a terza ce cojonano a palla avvelenata, 'a quarta me se bevono a nascondino e 'a quinta Marusca se fa frega' a rubbamazzetto.
I rossi e i verdi so' tutti contenti, ANVEDI SEMO FORTI, HAI VISTO CHE PIPPE QUEE DUE, AMMAPPALO QUANTO STAMO A CEMENTA'.
Io e Marusca, 'nvece, stamo pe mannasse affanculo.
-        T'avo detto nun cala' er sette, Maru'.
-        AOH, MA CHE ME FREGA A ME? IO STO QUA PE I CARCIATORI, MA SE SA A CHE ORA ARIVENO?
Altro che cementa', qua stamo a cola' o stucco dar callo. Ma poi no, come famo a cementa’ se stamo a scannasse uno contro l'altro?

Verso 'e sei, più manzo de prima, Ettore se finisce er coriere doo sport e ce raggiunge. -        ALLORA, VEDEMIO 'N PO' STE CLASSIFICHE. ROSSI CINQUECENTODIECIOTTO, VERDI QUATTROESESSANTA, SMUTANDATE VENTIQUATTRO. AMMAZZA V'HANNO DATO 'E PISTE EH? HA HA HA HA. VABBE' MO' FAMO 'A BELLA.
-        COME 'A BELLA OH? MICA STAMO PARI – dice uno dei rossi.
-        DICHI? PE ME STATE TUTTI SU 'O STESSO LIVELLO HA HA HA. DAJE, METTETEVE 'N CERCHIO. URTIMO QUIZ, IN PALIO DIECIMILA PUNTI E 'NA COCA ZERO, CHI LA FA LA VINCE.
Se sedemio. Ce sta ‘na tensione che se taja co 'e mannaie. Ettore se spreme 'n pochetto l'occhi, poi parte:
-        DEVI DA ATTRAVERSA’ UN FIUME E NUN SAI NOTA’.ER BARCAROLO DICE CHE NUN TE PORTA DALL’ARTRA PARTE PERCHÉ PESI 'N CHILO E MEZZO DE TROPPO, ER GUARDIANO DER PONTE VOLE LI SORDI MA TU 'NCELLAI E DEVI DA ATTRAVERSA’ ER FIUME PRIMA DER TRAMONTO, ALTRIMENTI VERRAI MAGNATO VIVO DA 'E ZANZARE TIGRI. COME FAI? M'ARICCOMANNO, USATE ER CERVELLO. SQUADRA ROSSA.
-        Nun magno pe tre giorni e perdo 'n chilo e mezzo, dice er LIDER dei rossi. -        E SEI PURE LAUREATO. MA RIPIJATE. SQUADRA VERDE?
-        Mah, io ho pensato che je vendo 'n rene.
-        CONTINUA A PENSA'.
-        Aspe' oh – dice uno dei rossi – 'o so io. E zanzare so' grosse ve?
-        TE SE MAGNANO.
-        Io le ammaestro e tutte ‘nzieme me sollevano e me portano dellà dar fiume. -        MA ‘NA DIGNITÀ NUN CELLAI? CHI È RIMASTO? AH, 'E SMUTANDATE. CHE DITE?
 
Ciavemo 'na possibbilità de riscatto, ma n'è popo de quelle facili.
-        'O SO IO, dice Marusca.
-        Maru' aspe', pensamoce n'atomo...
-        SHHH. E FALLA PARLA', dicheno 'n coro li verdi e li rossi.
Vabbe', è finita. Manco devo ripija' e cose mia, so' venuta 'n costume.
-        A SOLUZIONE E' CHE IO CHIAMO GERLANDO E ME FACCIO VENI' A PIJA'. Ce starebbe 'n silenzio de tomba, nun se sentisse er traffico dell'autostrada vicino. -        ESATTO! CHE ERA DIFFICILE? SE VOI ESSE BONA A PASSA' ER FIUME, DEVI AVE' CEMENTATO PRIMA. AVOJA A ASPETTA' ER CADAVERE DER NEMICO, QUELLO E' TIPO ER BUS, QUELLO LA', ER 776. NUN PASSAAAA. 'STA PISCHELLA HA CAPITO TUTTO, PERCHÈ HA CEMENTATO PRIMA DE ANNA' A SPERDESE N'AMAZZONIA.
-        Io co Gerlando so' ita du' vorte a Maccarese, avoja a cementa'.
-        A Maru' – je dico - amo vinto. Nun infieri'. A vittoria è ‘na cosa strana.
Senti tutto diverso. I colori, 'e facce daa gente 'ncarognita che te ciocca e je rode er culo. Anche l'aria è diversa, ‘na cifra più freschetta.
Poi ariva un tuono de quelli che nun te sbaji. A grattachecca der tardo pomeriggio.
Ner giro de tre secondi ariva 'na bufera de quelle che te porta chissà dove, nun fosse che già ce stai. Du' minuti dopo so' tutti nee maghine che 'ntasano la via principale, che poi è pure l'unica. Noi stamo a piedi, e ce vorebbe ‘n canotto.
Me vorto e me ritrovo Marusca su 'na moto co uno daa squadra verde.
-        A BOO, SCUSAME EH, HO RISORTO CO DANILO CHE ME PORTA FORI A MAGNA'. CE LO SAI CHE ERA QUARTO PORTIERE NAA LODIGGIANI? T'AVO DETTO CHE CE STAVANO LI CARCIATORI. SE SENTIMIO EH.
Se Marusca nun chiama Gerlando pe fasse veni' a pija', 'n motivo serio ce deve sta'. Questa vorta er motivo se chiama Danilo.

So' sola. Er temporale estivo a Roma n'è molto diverso dar ciclone Cleopatra de st'autunno. Dura poco, ma l'effetti so' devastanti.
-        AOH. Me vorto. Nun so' sola. Ce sta ancora Ettore. C'ha 'n mano ‘na COCA ZERO e dall'altra 'n pezzo de carta.
-        STAI SOLA 'N CULO ALLA LUNA, NUN CE SO' MAGHINE NÉ MEZZI DE TRASPORTO E L'AMICHI TUA STANNO TUTTI ‘N VILLEGGIATURA. CE STA SOLO UNO CO 'N CINQUANTINO CHE 'N PASSAGGETTO FINO ALLA METRO DE PONTE MAMMOLO TO POTREBBE DA'. CIAI 'NA COCA ZERO E DIECIMILA PUNTI DELL'INTERINALE, CHE FAI?
Ce penso seriamente.
-        Provo a cementa' l'intesa co lui?
-        LASSA PERDE. SO' TUTTE CAZZATE QUELLE. BEATO CHI CE CREDE. -       Je do 'a coca zero?
-        VABBE' CIAO.
-        Aspe' oh. Ma a te che te servono i punti dell'interinale oh? Te er lavoro cellai. -        A CI', DA SETTEMBRE ME CALANO. CIO' 54 ANNI, MOJE E TRE FIJI. VEDI TE. ST'AUTUNNO ME TOCCA ANNA' AR CALL CENTER. Se sta a fa' buio.
-        Daje, dico.
-        SEI N'AMICA, me fa Ettore tutto contento dandome 'a coca zero 'n mano. 

Cementa' è importante certo, ma magari nun sempre te ripaga come voresti.
Allora è sempre mejo se c’hai quarcosa da scambia’.
Alla COCA ZERO je do ‘na sorsata mentre sto 'n viaggio co Ettore sur cinquantino. È calla come 'n brodo. Pure svaporata.
Ma forse so' io. Er sapore daa vittoria nun l'avevo mai sentito prima.
Ce po sta' che nun so' ancora abbituata.

Ve stimo 'na cifra,
Boosta Pazzesca

boostazero orizz

A FANZ, A TERZA STAGGIONE SE CHIUDE QUA. ANNATE AR MARE. PIJATEVE 'E GRATTACHECCHE.

APPUNTAMENTO ST'AUTUNNO CO NOVE IMPERDEVOLI NOVITA'

Commenta il post

Erotic Art Drops 07/30/2013 08:28

Ah Busta, buone vacanze. Saluti a casa, a Marusca e a tutti gli amici tua.

mastro 07/29/2013 14:08

che poi alla fine, se te dovesse servi un terrazzo te presto er mio...co la vasca pe lava i panni come piscinetta....a toremaura beach...

michelecitoni 07/29/2013 12:00

A Boostina mia, me fai 'ntenerì na cifra. Quasi quasi butto a coratella ortre l'ostacolo e te chiedo de sposamme. So 'n boostone npo' staggionato ma c'ho ancora er vigore ggiovanile. Nun me devi da risponne subbito, pensace st'estate davanti aa grattachecca e poi famme sapé se t'arisurto. Ce lo so che c'hai a fila chii nummeretti ma a speranza è l'urtima a schiattà!

boostapazzesca 07/29/2013 11:48

Eh ma sai, stamo all'oscuro pure noi. quanno ricompare te faccio 'n fischio

Giuseppe Colaiacomo 07/29/2013 11:46

Te ne vai in vacanza? Quindi c'hai li sordi e manco ce offri 'na grattachecca alla Sora Maria? Che sei, Boo...

Berenice Terzani 07/29/2013 11:36

Nun m'hai fatto sapè gnente de Sharon e El Rafael, ma te perdono perché sei brava 'na cifra, Boostarella bbella :)

Alessandro Staro 07/29/2013 11:30

A' Boo! Bella de zio...m'hai fatti pure dimenticà che m'accollo agosto appiccicato su nà sedia...Te stimo!!!

barbara spoletini 07/29/2013 11:03

ahò Boostarè come me consiji te tra na grattachecca all altra te penserò spaparanzata sur materazzino !a presto ^_^ te stimo basciiiiiiiii

woland 07/29/2013 10:45

Te stimo come l'orologio der nonno che me so impegnato pe famme du giorni ai cancelli.

Fabia 07/29/2013 10:29

vede da tornà presto...bella Boo sei un mito